lunedì 4 luglio 2016

[Serie TV]: Penny Dreadful





C’era un tempo in cui prato, bosco, e ruscello,

la terra, e ogni essere comune

a me sembravano

ornati da una luce celestiale,

la gloria e la freschezza di un sogno.

Non è più com’era prima


XIX secolo, Regno unito. 
Un solo penny per addentarsi in atmosfere gotiche da "mordi e fuggi" e dar vita a quelli che, successivamente, sarebbero divenuti maestri dell'orrore.

Penny Dreadful, serie televisiva datata 11 maggio 2014, ripercorre le tendenze della Londra Vittoriana, portando con sé grandi classici della letteratura.

Tra politiche espansionistiche, evoluzione, e stili di vita a margini opposti della società, si insediano creature sconosciute ai più, pronte a ribaltare le sorti dell'umanità.
Una sparizione ricongiunge più tasselli del medesimo mosaico, riunendo soggetti tanto dotati di potere quanto emotivamente instabili.
Tra questi, un'affascinante ed enigmatica Vaness Ives (interpretata dall'impeccabile Eva Green), Sir Malcolm Murray (padre della scomparsa), Victor Frankenstein ed Ethan Chandler (esperto pistolero non privo di segreti).
Tra leggende, tratti noir ed atmosfere riprodotte con maestria,ogni componente ha l'occasione di confrontarsi con l'essenza più profonda dell'animo, ripercorrendo il proprio passato o dando il via libera ai pensieri più peccaminosi, in instancabile dinamismo.

In 3 stagioni da 10 puntate si conclude un quadro non poco sanguinolento tra controversie e polemiche dell'ultimo istante.
A fine giugno, difatti, viene annunciato il finale assoluto edulcorato da giustificazioni premeditate, nonostante l'inserimento di nuove personalità (tra cui un ambizioso Dottor Jekyll) non ancora sviluppate.
La chiusura affrettata si fiuta come l'acido solfidrico in autostrada, rifilando un finale coerente ma inadeguato.

Cruento, carnale e dallo spinto romanticismo come un incontro criptico tra "La belle dame sanse merci" e "The lady of Shalott".

Nessun commento:

Posta un commento