domenica 7 agosto 2016

[Serie TV]: Flowers


La vita è come il gabinetto.

A volte hai così tanta spazzatura nello stomaco da fare una cagata gigante. 
Così enorme da bloccare il gabinetto.
Provi a tirare lo sciacquone, usi uno sturalavandini, l'appendiabiti, il dito...troppo imbarazzato per chiedere aiuto.
"Mi scusi, ho fatto una gigantesca cagata. Per favore, potrebbe aiutarmi a sbloccare il mio bagno?"
Certo, l'odore è terribile e la vergogna inquantificabile ma l'aiuto per lo sciacquone è in arrivo.
In arrivo, per ricominciare da capo con tutto pulito.

Una coppia sull'orlo del divorzio, due figli strampalati, una nonna malata di mente ed un illustratore giapponese.
Sulla famiglia Flowers, atipica e originale, è incentrata l'omonima serie televisiva brittanica, mandata in onda su Channel 4 a partire dal 25 aprile 2016.
Sei puntate da venticinque minuti l'una per la prima stagione, godibile in un unico sorso anche sottotitolata in italiano.

Colori ed effetti sonori alla Von Trier fanno da cornice alla vita di Maurice Flowers, creatore di Grubbs.
L'apparenza da commedia leggera intrisa di umorismo nero, viene subito soppiantata dal dramma della vita quotidiana tra depressione, tentati suicidi e serie di sfortunati eventi.

E' come chiedere aiuto ad un centro psichiatrico ed essere accolti da un paziente in veste di medico specialista, salvati e poi abbandonati all'autogrill in compagnia di una pelatrice di patate e di un venditore ambulante.
Spaesati, appesantiti, ma ancora volenterosi di proseguire.

                                    

Nessun commento:

Posta un commento